Assundham

l’'afghana di Spaccakabul

Assundham, l’’afghana napoletana di Spaccakabul, uno dei personaggi più divertenti della stagione. Ma di chi è figlia Assundham?
«Un po’ di Sabina Guzzanti. Fu lei a dirmi “perché non provi a inventarti una donna araba? È un po’ di Veronica, l’’operaia precaria. Assundhham è una Veronica con il velo che parla napoletano».
Una scelta coraggiosa puntare su un’’afghana.
«Una scelta coraggiosa che sono contenta di aver fatto».
Non è un po’ difficile fare umorismo sull’’Islam?
«Ho avuto già i miei problemi…»
Cioè?
«Il presidente dei giovani musulmani scrisse che Assundham era offensiva per le donne musulmane».
E invece?
«Invece l’’associazione delle donne musulmane mi difese a spada tratta. Scrissero che la mia non era satira religiosa ma un commento sulla condizione della donna di ogni cultura compresa la loro. Hanno capito che sono dalla loro non contro di loro».